Il Progetto

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

Profilo del progetto: Acronimo della proposta: T-SENIORITY

Titolo completo della proposta: “Espandere i benefici della Società dell’Informazione alle Persone Anziane attraverso i canali della TV Digitale”

 

 

Informazioni sul servizio

T-Seniority offre una combinazione flessibile di servizi General Public e-Care generali e personalizzabili utilizzando il mezzo di comunicazione (media) preferito dall’utente: la TV.


L’obiettivo principale di T-Seniority é l’integrazione di servizi in modalità “user-centric”, riguardanti programmi di assistenza (compresi servizi di trasporto) per gruppi sociali svantaggiati, focalizzandosi principalmente su persone anziane e “che stanno diventando anziane”, per coprire un ampia parte di necessità con un ampia disponibilità di diverse modalità di servizi (assistenza casalinga, tele-assistenza, servizi di telefonia mobile, tele-allarmi, servizi di infermeria ...).


Questa innovativa fornitura di servizi utilizzerà la televisione digitale, in quanto essa é il canale preferito e più diffuso ad oggi disponibile.Utilizzando la TV digitale vogliamo raggiungere le persone più difficilmente coinvolgibili, come le “persone disabili che stanno diventando anziane”, le quali possono avere in generale un minore accesso alle altre forme di tecnologia. Utilizzando quindi la TV digitale sarà possibile incrementare il servizio disponibile alle esigenze di una popolazione anziana in continua crescita. La digital inclusion fornita da T-Seniority diventa quindi inclusione sociale grazie ad un flusso TV ICT.

 

Proprietario/fornitore/mantenitore del servizio

Il proprietario della tecnologia è IDI EIKON, una PMI spagnola, che insieme al consorzio di T- Seniority, definirà la nuova impresa che sarà aperta alla partecipazione di altre organizzazioni partner e non-partner, per la fornitura del servizio attraverso Europa e oltre.

 

Utilizzatori del servizio

Gli utilizzatori finali saranno persone (europee) anziane o che lo stanno diventando e che sono riluttanti, poco disposte o incapaci ad utilizzare i pc convenzionali e/o i telefoni mobili, ma che sanno usare un telecomando TV. Questi cittadini (europei) scopriranno in T-Seniority uno strumento utile per condurre una vita più sana ed indipendente.


Il programma di T-Seniority si focalizza sulla fornitura di una soluzione volta a soddisfare i bisogni delle pubbliche amministrazioni locali, regionali (pricipalmente) e nazionali. Tuttavia, la notevole quantità degli utilizzatori finali (cittadini e pazienti) è necessaria per convincere il governo a prendersi in carico il servizio. In altri continenti, invece, il cliente diretto può essere individuato nei fornitori dei servizi che per le pubbliche amministrazioni e/o che forniscono servizi direttamente agli utenti finali.

 

Utilizzo tipico dal punto di vista dell’utenza

Un cittadino o un paziente che si siede davanti allo schermo della TV con un telecomando in mano a disposizione, potrà scegliere fra una varietà di servizi pubblici e/o personali: comunicare con parenti, amici e colleghi; fare shopping, richiedere assistenza, gestire appuntamenti, attività bancarie in linea, e così via. Essenzialmente i servizi di cui usufruiamo normalmente tramite web, ma questa volta fruibili anche attraverso la TV digitale.


Gli utenti tipici della televisione non devono preoccuparsi della tecnologia che sta dietro ai loro servizi T-Seniority a casa (STB (Set Top Box) DTT-MHP, IPTV, IP-HOME- NETWORKING (IPHN), …) o in mobilità, perche sarà del tutto ininfluente per loro.


Possono infatti accedere direttamente al servizio ed intraprendere una gamma di attività interessanti. Per esempio: possono comunicare con i loro bambini, semplicemente cliccando sulla loro foto visualizzata sullo schermo della TV utilizzando il telecomando. Non devono passare attraverso una complessa fase di apprendimento perchè si tratta dello stesso dispositivo che usano tutti i giorni.

 

 

Sostenibilità del servizio

Il modello di finanziamento della TV in Europa si basa per la maggior parte sulla pubblicità ed i cittadini sono riluttanti a pagare spese supplementari. Tuttavia, nel caso di T-Seniority à non sarà l’utente a pagare, ma il settore pubblico responsabile della promozione del digital e social inclusion e coloro che forniranno l’assistenza connessa. In una seconda fase, il servizio si evolverà ad un modello pubblico-privato misto in cui la sponsorizzazione e la pubblicità ripartiranno i costi. In un contesto europeo, non è realistico pensare a servizio di T-Seniority come un modello “solamente privato”.

 

Tecnologia (hardware, software, canali di fruizione)

Lato server, T-Seniority sarà fornito via Internet utilizzando un modello Software as a Service (SaaS) con l’inclusione della parte di back-office. Tutta l’infrastruttura di Information Technology (IT) e di supporto necessaria alla fornitura del servizio sarà ospitata nel Centro Dati primario e nelle sue repliche.


Il servizio raggiungerà i STB degli utenti finali attraverso due tecnologie alternative: 1) ftp dai server dei gestori e dei broadcasters MULTIPLEX (in caso di DTT (DVB-T;DVB-H)) delle T- Seniority xlets per l’inserimento nel carosello; 2) pagine XHTML (sicure) https che seguiranno precisi criteri di accessibilità (in caso di IPTV, IPHN).


Dal lato utente, gli STB degli utilizzatori finali, in base alle loro caratteristiche tecnologiche, avranno immediato accesso a T-Seniority tramite il telecomando TV. Tuttavia, esistono molte diverse tipologie di STB oggi disponibili sul mercato, ma poche con alti livelli di interattività.


Durante la fase di progetto, il servizio verrà sviluppato in un Centro Dati comune a tutti i partner. Tuttavia, se il sistema si espanderà, esso potrà essere replicato, grazie alla sua scalabilità, in modo da garantire il mantenimento della qualità del servizio. Questo creando altri centri dati sparsi per l’Europa (anche in sub-contracting), dove e quando necessari.

 

Contenuto del servizio

T-Seniority non necessita di contenuti extra specifici. Soltanto dell’adattamento di servizi pubblici (un set di categorie di servizi specifici per varie aree in più lingue, etc…) e servizi personalizzati (da persona a persona) necessitano di un’attenzione permanente e coordinata del fornitore di contenuti (IDI EIKON) e dei vari amministratori di entità (Municipality, Family, …) relativi. Come risultato, le esigenze ed i costi di una customizzazione di T-Seniority non devono essere sottovalutati.


T-Seniority
è basato sui risultati di Market Validation del progetto eTEN SENIORITY (C510754) che si è concluso con successo il 31 ottobre 2006. I maggiori risultati in tale direzione sono stati: un piano di sviluppo finale formulato sui risultati delle attività di validazione e un’impresa spin-off alla fine del progetto per lo sviluppo iniziale del servizio in Spagna. La Market Validation si è conclusa con la convinzione che la “soluzione SENIORITY” è una nuova, economica e valida soluzione.


Dopo la Market Validation, IDI EIKON ha introdotto ulteriori risultati R+D nella sua piattaforma SOA e-Preventions ® per migliorare gli e-Services basati su di essa (come quelli di SENIORITY) nel nuovo contesto della TV digitale interattiva. Di conseguenza, anche se una prima convalida ed un primo sviluppo di nuove funzionalità della TV sta continuando in un contesto locale, una nuova rivalidazione e uno sviluppo iniziale del mercato su scala europea ed in tutto il mondo appaiono necessari.

 

Informazioni sulla fase del progetto ed impatto

7 Stati Membri coinvolti: 182,000 utenti del pubblico servizio (bassa interazione) e 1,600 utenti di servizi personalizzati (alta integrazione) in tutti i paesi partner coinvolti

  • Spain: (30,000 – 500); Girona (12,000 – 100);
  • Italy: Regione Toscana (60,000 – 400);
  • Greece: Thesaloniki (1,000 – 100) Athens (1,000 – 100);
  • UK: Kirklees (70,000 – 100);
  • France: PACA-Lorraine (2,000 – 400);
  • Cyprus: (8,000 – 100);
  • Finland: Tampere (10,000 – 100)